Ganna e Ghirla

2:42 PM


La primavera e' ormai alle porte e cosi', approfittando della splendida giornata di sole dopo tanta neve e tanta pioggia, ho deciso di dedicarmi a una delle cose che piu' mi piacciono : camminare in mezzo alla natura.
Macchina fotografica alla mano sono partita con destinaziona Ganna, localita' a pochi minuti da dove abito.


( Veduta del paese di Ganna_foto scattata da ilaria )

Giunti in questo caratteristico paesino vale la pena sostare qualche minuto sulle sponde del lago di Ganna, che e' stato dichiarato riserva naturale orientata nel 1984.











( Veduta del Lago di Ganna _ foto scatta
te da ilaria )










Invece luogo di interesse storico e religioso e' l' abbazia di San Gemolo.

Nell' anno 1047 un vescovo passava per la Valganna diretto a Roma.
La leggenda narra che due giovani del suo seguito Gemolo e Imerio, furono feriti da una banda di ladri che avevano derubato la comitiva. San Gemolo mori' a Ganna e le spoglie del santo sono conservate nella chiesa, che doveva essere molto semplice in origine: un oratorio a una sola navata. L'ampliamento fu voluto dai monaci cluniacensi che giunsero a ganna nel 1095.

Oggi il comlesso monastico e' formato da due chiostri, quello interno di forma pentagonale, con pilastri ottagonali e archi a leggero sesto acuto, mentre l'altro chiostro faceva parte dell'antica
foresteria.





















( Abbazia di San Gemolo _ Foto scattate da ilaria )

Da qui mi dirigo a Ghirla seguendo una pianeggiante e tranquilla stradina in mezzo al bosco, che costeggia l'omonimo lago: il lago di Ghirla.


( Veduta del lago di Ghirla _ foto scatta da ilaria )






Arrivata a Ghirla ho preso la deviazione per le Maglio di Ghirla (XV-XVI), esempio di bottega artigiana, che per centinaia di anni e' servito a generezioni di contadini per fabbricare i ferri degli animali, le ruote dei carri e gli arnesi necessari per la coltivazione dei campi. Il tutto veniva realizzato usando l'acqua come unica fonte di energia.



ITINERARIO SEGUITO :

http://www.ilvaresotto.it/itinerari/dettagli.asp?it=23



You Might Also Like

3 commenti

Popular Posts

Instagram

Flickr